Workshop gratuito di tintura naturale, su instagram, per tutti voi!

Workshop gratuito di tintura naturale, su instagram, per tutti voi!

E’ inutile che aggiunga parola su parole. Tutti sappiamo, tutti siamo coinvolti, tutti stiamo in casa, tutti stiamo facendo rinunce: affettive, economiche, emotive.

E’ un momento durissimo, per ognuno di noi. Se non siamo medici o infermieri, l’unica cosa che possiamo fare è attenerci alle regole, limitare i contatti umani (è terribile, ma passerà) e cercare di dare un senso a tutto questo.

Ci ho pensato molto, ed alla fine ho deciso che il mio contributo poteva essere quello di mettere a disposizione il mio sapere. Le cose che so fare. Quelle che in parte do per scontate, quelle su cui spesso organizzo workshops a pagamento. Perché in tempi normali, insegnare è parte intergrante del mio lavoro, una fetta del mio reddito.

Ma in questo momento: fuck the virus! Fuck the reddito!

Se vi va, vi insegno i primi rudimenti della tintura naturale!

Imparare cose nuove, nel tempo che, nostro malgrado, ci troviamo ad avere, può essere gratificante e contribuisce a lenire il senso di vuoto, di isolamento, di ansia. Quando tutto questo sarà finito, avremo imparato cose nuove, belle, che ci mettono in contatto con la natura.

Ecco come funziona:

Il corso si svolgerà sulle storie Instagram, e sarà visibile anche nelle storie di Facebook

🐑 VENERDÌ 13 MARZO, ore 20.45 farò la prima story, con il primo passaggio.

🐑 SABATO 14 MARZO, ore 9, secondo passaggio (un po’ più lungo)

🐑 SALVERÒ LE STORIES nei contenuti in evidenza sul mio profilo instagram.

MATERIALE da preparare:

matassina 30 gr di pura lana 100% bianca

materiale tintorio a scelta: 60 gr rapa rossa, 60 gr cavolo viola, 30 gr bucce di cipolla gialla ( zuppa di cipolle per tutti!!), curcuma. Sceglietene uno, il più semplice da reperire

termometro da cucina

bilancia

due pentole (di acciaio, preferibilmente)

mordenzante (serve per fa aderire bene il colore alla fibra). Il miglior mordenzante è l’allume di potassio. Si trova in farmacia oppure solido nei negozi di cose naturali (serve come deodorante, lo potete sbriciolare con un pestello o con il batticarne). Se non riuscite a reperirlo, potete usare il cremor tartaro (in farmacia o al supermercato), il bicarbonato di sodio (quello Solvay, per capirci). Se non avete (o trovate) nessuno di questi mordenzanti, non vi preoccupate, fate senza. Il colore sarà meno brillante e durerà meno, ma questa è una prova per imparare. Una volta capito come si fa, avrete tutto il tempo di procurarvi con calma l’allume.
.
.
Se vi va, condividete con le persone che pensate possano essere interessate. Non è un give away, non si vince nulla 😊.

Si fa per “stare assieme”, imparando qualcosa!
.
.
Se avete domande, io sono qui.

Ci vediamo VENERDI’



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *